Albo Pretorio on line

PEC

Amministrazione Trasparente

Centrale Unica di Committenza

Autocertificazione Online

Fatturazione Elettronica

Autolettura dell'acqua

Servizio Civile Nazionale

Calcolo IMU

Sportello Unico per le Attività Produttive

Con tale link si assolve all’obbligo di pubblicazione della nuova modulistica edilizia unificata e standardizzata


Fotogallery

    Panorama di Cerva

AREA RISERVATA

Accesso Posta Istituzionale

Accesso Posta Certificata

Accesso alla Firma Digitale

Benvenuti nel sito del Comune di Cerva

 Panorama di Cerva

 

Pur storicamente recente, sulle origini di questo paese esistono interpretazioni controverse. Secondo alcuni Cerva esisteva già con questo nome intorno al 1620, epoca della fondazione di Sersale (paese limitrofo), ma la versione più accreditata e riscontrata è quella secondo cui le origini risalgono ai primi anni del sec. XVIII ad opera di alcune famiglie di coloni provenienti dalla provincia di Cosenza. Inizialmente feudo della famiglia Poerio di Belcastro, fu chiamata originariamente con il nome di "San Giovanni della Croce", in seguito, questo nome fu tramutato in "Cerva" perché era solita comparire una cerva nelle vicinanze del villaggio; secondo altri il nome Cerva deriverebbe dal fatto che anticamente queste zone, ricche di selvaggina, erano rinomate per la caccia al cervo. Nel 1746 il villaggio dai Poerio passò alle famiglie dei Maida di Cutro ma, dopo un breve periodo, nel 1758 venne restituito di nuovo ai Poerio di Belcastro che lo tennero fino all'eversione della feudalità avvenuta nel 1806.
Nel decennio della dominazione francese la Calabria segna un rinnovamento amministrativo ed in seguito a ciò, con decreto del 19 Gennaio 1807, Cerva veniva riconosciuta "LUOGO", ossia Università, del cosiddetto governo di Belcastro.

NEWS

ELEZIONI POLITICHE 4 MARZO 2018

 

Il voto e la tessera elettorale

 

IL DIRITTO DI VOTO
«Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età.
Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico.
La legge stabilisce requisiti e modalità per l'esercizio del diritto di voto dei cittadini residenti all'estero e ne assicura l'effettività. A tale fine è istituita una circoscrizione Estero per l'elezione delle Camere, alla quale sono assegnati seggi nel numero stabilito da norma costituzionale e secondo criteri determinati dalla legge.
Il diritto di voto non può essere limitato se non per incapacità civile o per effetto di sentenza penale irrevocabile o nei casi di indegnità morale indicati dalla legge.» (Articolo 48 Costituzione)
All'acquisizione del diritto di voto l'elettore viene iscritto nelle liste elettorali del Comune di residenza, identificato con un numero di lista generale ed assegnato ad una sezione elettorale dove eserciterà tale diritto. La sezione è legata all'indirizzo di residenza e quindi può variare con il variare della residenza stessa. Con la prima iscrizione nelle liste elettorali del Comune ad ogni elettore viene consegnata la “tessera elettorale”.

LA TESSERA ELETTORALE
È il documento che permette all’elettore di votare in tutte le consultazioni elettorali o referendarie ed è rilasciata dal Comune di residenza.
La tessera è emessa e consegnata direttamente a casa del cittadino a seguito di iscrizione nelle liste elettorali, iscrizione che avviene semestralmente (in giugno e in dicembre) per coloro che diventano maggiorenni nei sei mesi successivi.
Viene consegnata una nuova tessera nei casi di: trasferimento di residenza da un altro comune, acquisto di cittadinanza italiana, cambio di generalità (cambiamenti di cognome e/o di nome, rettifiche di dati di nascita) e riacquisto del diritto elettorale per la cessazione di cause ostative.
Nel caso di cambio di abitazione all'interno del territorio comunale, l'ufficio elettorale spedisce a casa una etichetta adesiva da apporre nello spazio apposito della tessera (nel plico spedito sono indicate le semplici istruzioni dove apporre l'etichetta).
Le variazioni di indirizzo, così come le suddette iscrizioni per motivi diversi dal compimento del 18° anno di età, vengono effettuate nei mesi di gennaio e luglio.
Viene rilasciata una nuova tessera elettorale, su domanda dell'interessato:
- perché deteriorata o non più utilizzabile, previa consegna dell'originale deteriorato;
- per esaurimento dei 18 spazi destinati alla certificazione del voto predisposti sulla tessera;
- per smarrimento, facendo espressa richiesta del duplicato compilando apposito modulo predisposto.
» RICHIESTA DUPLICATO TESSERA ELETTORALE [.pdf - 10,07 kb]
N.B.: nel caso in cui l'interessato non possa presentarsi personalmente all'ufficio elettorale per il ritiro può incaricare un familiare oppure delegare una terza persona con un'apposita dichiarazione, alla quale va allegata copia del documento di identità del dichiarante.

IL VOTO
Per votare è necessario presentarsi al seggio elettorale in cui si è iscritti con la tessera elettorale e la carta di identità o un altro documento di identificazione, rilasciato da una pubblica amministrazione, purché munito di fotografia (patente, passaporto o altro documento). Il numero del seggio, l'edificio nel quale è installato e il suo indirizzo sono indicati nella tessera elettorale.
Il presidente del seggio, oppure uno degli scrutatori, attesta che l'elettore si è presentato a votare apponendo il timbro di sezione in uno degli spazi predisposti sulla tessera.

 Domenica 4 marzo 2018, dalle ore 7 alle ore 23, si vota per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.


COME SI VOTA
Potranno votare per eleggere i rappresentanti alla Camera dei Deputati (scheda di colore rosa) tutti i cittadini che hanno compiuto i 18 anni di età entro il giorno fissato per la votazione, presentandosi alla sezione elettorale, indicata sulla tessera elettorale, nelle cui liste risultano iscritti. Oltre alla propria tessera elettorale sarà richiesto un documento di riconoscimento valido
Potranno invece votare per eleggere i rappresentati al Senato della Repubblica (scheda di colore giallo), tutti i cittadini italiani che hanno compiuto 25 anni di età entro il giorno fissato per la votazione.
Sia per l’elezione della Camera che per quella del Senato, ogni elettore dispone di un voto da esprimere tracciando con la matita copiativa un segno (esempio, una croce o una barra) sul contrassegno della lista prescelta ed è espresso per tale lista e per il candidato uninominale ad essa collegato. Oppure può tracciare un segno sul nome del candidato uninominale: in tal caso il voto è espresso anche per la lista ad esso collegata e, nel caso di più liste collegate, il voto è ripartito tra le liste della coalizione in proporzione ai voti ottenuti nel collegio.
N.B.: Non è ammesso il voto disgiunto

AVVISO AGLI ELETTORI: VERIFICA DELLA PROPRIA TESSERA ELETTORALE
In previsione delle prossime elezioni politiche l’Ufficio Elettorale invita tutti gli elettori del Comune di Cerva a verificare che la propria tessera contenga ancora spazi utilizzabili per l’esercizio del diritto di voto.
Chi non avesse ancora ricevuto la tessera elettorale o chi l'avesse deteriorata o smarrita, o avesse esaurito gli spazi per la certificazione del voto di cui sopra potrà recarsi all'ufficio elettorale del Comune, in Via Fausto Beretta 19, per il ritiro dell'originale in giacenza o per il rilascio della nuova tessera, previa esibizione di quella esaurita e di valido documento di riconoscimento. 
» RICHIESTA DUPLICATO TESSERA ELETTORALE [.pdf - 8,41 kb]
N.B.: nel caso in cui l'interessato non possa presentarsi personalmente all'ufficio elettorale per il ritiro può incaricare un familiare oppure delegare una terza persona con un'apposita dichiarazione, alla quale va allegata copia del documento di identità del dichiarante.


PUBBLICAZIONI DEL MINISTERO SCARICABILI
» Istruzioni per la presentazione delle candidature

COLLEGAMENTI ESTERNI
» Eligendo, il portale delle elezioni - Ministero dell'Interno
» Ministero dell'Interno
» MAECI - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
 
 
indietro

Elenco bandi

Nascondi bandi scaduti
BANDI IN PRIMO PIANO

RSS di - ANSA.it

Comune di Cerva

P. IVA 00188100796

Tel. 0961/939201 - Fax: 0961/939111

Piazza della Vittoria 88050 Cerva (CZ)

Sito ottimizzato per Mozilla Firefox e Google Chrome

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.299 secondi
Powered by Asmenet Calabria